La nutrizione in età pediatrica

0
459

L’alimentazione del bambino è la condizione indispensabile per lo sviluppo normale di un individuo. Negli ultimi 40 anni l’alimentazione in età pediatrica ha subito una profonda evoluzione, sia per il miglioramento delle conoscenze scientifiche sui processi della nutrizione sia per le tecniche che riguardano la preparazione e la conservazione degli alimenti. Nelle diverse età pediatriche non è importante solo la quantità degli alimenti, come a volte credono erroneamente alcune mamme; grande considerazione va data alla qualità degli alimenti e alla proporzione fra i costituenti della dieta, in quanto l’apporto ottimale e bilanciato dei nutrienti per le varie età dello sviluppo è essenziale per una buona crescita; altrettanto importante è la modalità di assunzione dei cibi. Sono considerati cruciali i primi 24 mesi di vita, errori alimentari e di conseguenza deficit nutrizionali globali per determinati fattori nutritivi, oltre a causare condizioni patologiche ben definite, possono predisporre l’organismo ad altre patologie ad insorgenza sia in età pediatrica che nell’età adulta tali da compromettere non solo l’accrescimento fisico ma anche lo sviluppo psichico. Una corretta alimentazione infantile può garantire una vita adulta più sana e meno a rischio, soprattutto per quando riguarda malattie quali diabete, ipertensione arteriosa.  È importante, quindi, acquisire fin da piccoli abitudini alimentari corrette destinate ad accompagnare l’individuo per tutta la vita e che rispondano alle esigenze reali dell’organismo. L’alimentazione non è solo lo strumento per un accrescimento ottimale ma è anche presidio terapeutico indispensabile per la cura di varie affezioni.

Foto in anteprima di proprietà di: windoweb.it

Rosa Piraino (Biologa/Nutrizionista)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.